Riserva stadi con erba artificiale adatta per ospitare giochi in inverno

Mentre la Russia ha celebrato la vittoria nella gara per ospitare i Mondiali di calcio 2018, la sua comunità calcistica è stata impegnata a discutere di cambiamenti drammatici nel formato del campionato nazionale.

Dopo decenni trascorsi dalla primavera all'autunno, il Russian Football Union (RFU) ha deciso all'inizio di quest'anno di passare al modello "autunno-primavera" utilizzato dalla maggior parte dei campionati europei.

Le ultime partite della stagione 2010 nella Premier League russa si sono giocate alla fine di novembre, molte delle quali in condizioni molto fredde e nevose, anche per la Russia.

Il prossimo campionato - di transizione - inizierà all'inizio della primavera del 2011 e terminerà alla fine della primavera del 2012. Il primo torneo "autunno-primavera" si terrà poco dopo.

Il capo della RFU Sergei Fursenko sostiene che il cambiamento porterà a notevoli miglioramenti delle infrastrutture calcistiche della Russia, compresa quella delle leghe inferiori.

Ma la maggior parte dei club di quei campionati è stata fortemente contraria al nuovo calendario.

Dicono che il cambiamento potrebbe uccidere un certo numero di squadre di calcio e, di conseguenza, le loro accademie di calcio, a causa del costo di aggiornamento delle infrastrutture necessario - un suggerimento che la RFU nega fortemente.

"Combattere la missione di ricognizione. A rigor di termini, nessuno sta parlando di giocare a calcio durante l'inverno.

Il nuovo torneo "autunno-primavera" si terrà inizialmente negli stessi mesi precedenti (da marzo a novembre), con la prima e la seconda metà della stagione scambiate.

Quindi, una volta terminato il periodo di transizione di tre anni, verranno aggiunti diversi primi giochi invernali, ma solo dopo che saranno state installate le infrastrutture necessarie, insiste Fursenko.

Comprende il potenziamento di stadi esistenti e la costruzione di arene di calcio al coperto e stadi di riserva con erba artificiale adatta per ospitare partite in inverno.

Yuri Belous, presidente del gruppo di società del Football Market, ha definito i cambiamenti "una missione di ricognizione di combattimento".

Ha detto al Russia Business Report della BBC che sarebbe bello avere il lusso di implementarli durante il periodo di 10 anni, ma ha aggiunto che "è così".

Belous ritiene che i funzionari della RFU non abbiano avuto altra scelta che richiedere aggiornamenti delle infrastrutture.

"Dobbiamo iniziare da qualche parte", ha detto l'esperto.

"Abbiamo molti problemi, ma devono essere risolti".

Fursenko, società in perdita, ha stimato che per l'aggiornamento delle infrastrutture sarebbero necessari fino a 10 miliardi di rubli ($324 milioni, £ 204 milioni).

Ha suggerito che il denaro verrebbe dai governi federali e regionali, nonché da investitori privati.

Ma i club della lega inferiore non sono convinti che disporranno di fondi sufficienti per soddisfare i nuovi requisiti.

"È stato detto loro di aspettarsi un aiuto [finanziario], ma non sono stati forniti dettagli", ha dichiarato l'esperto sportivo russo Dmitry Navosha, direttore generale del portale web sport.ru.

"Assolutamente tutte le squadre di calcio russe sono in perdita, quindi devono ottenere soldi da bilanci e aziende regionali", ha detto al Russia Business Report della BBC.

Poiché anche i migliori club russi guadagnano ancora pochi soldi dai diritti televisivi venduti sia in Russia che all'estero, si pensa che la maggior parte di essi operi con un deficit di almeno diversi milioni di dollari.

Le squadre di calcio in Russia tendono a mantenere segreti i loro bilanci. CSKA Mosca, vincitrice della Coppa Uefa del 2005, è stata una delle eccezioni.

Ha annunciato la scorsa primavera che il suo budget per il 2010 avrebbe raggiunto $64m, con un utile di $168.000.

Si dice che Zenit St Petersburg, il campione russo della Premier League 2010, abbia un budget fino a $100m.

Finanziamento diviso I club della lega inferiore possono solo sognare queste cifre. I fondi modesti che riescono a spendere sono generalmente stabiliti dal budget di una città, regione o azienda.

A volte i soldi che hanno a disposizione sono a malapena sufficienti per sopravvivere, figuriamoci per consentire qualsiasi investimento nella modernizzazione dei loro stadi.

Ma c'è un altro problema - nascosto - nel nuovo modello "autunno-primavera".

I bilanci delle amministrazioni pubbliche e delle società vengono elaborati in base a un anno solare che inizia il 1 ° gennaio.

Nel caso di un campionato nazionale che va dall'autunno alla primavera, alcuni club potrebbero trovarsi in uno stato di incertezza, poiché i finanziamenti per la seconda metà della stagione non potrebbero essere garantiti.

Quindi, tenuto conto di tutto ciò, i club delle leghe inferiori hanno accusato la RFU di agire nell'interesse di numerosi club della Premier League interessati a sincronizzare il campionato nazionale con quelli in Inghilterra, Germania e Spagna.

Fattore della Coppa del Mondo Ma la RFU sostiene che il nuovo modello "autunno-primavera" consentirebbe ai club di guadagnare di più.

I funzionari calcistici affermano che meno persone partecipano alle partite di calcio in estate, scegliendo invece di andare in vacanza o di trascorrere il fine settimana nelle loro case di campagna.

Inoltre, insistono, sarebbe più facile vendere diritti televisivi, attirare grandi sponsor e acquistare buoni giocatori all'estero se il torneo nazionale potesse essere sincronizzato con altri importanti campionati europei.

Ma Navosha afferma che l'argomento del trasferimento dei giocatori non si alza davvero, poiché le finestre di trasferimento russe - i periodi in cui un club poteva comprare o vendere giocatori - sono già state sincronizzate con il resto dell'Europa.

"L'estate scorsa, sette giocatori sono stati acquistati dai club russi per 7 a 22 milioni di euro ciascuno", afferma.

Mentre si combattono le battaglie sul nuovo formato del campionato nazionale russo, la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che il paese trarrà beneficio dall'organizzazione dei Mondiali del 2018.

"Sarà uno stimolo aggiuntivo per l'aggiornamento delle infrastrutture calcistiche della Russia", afferma Belous.

Navosha sottolinea inoltre che la cifra da 10 miliardi di rubli, annunciata da Fursenko, è stata calcolata prima che la Russia conquistasse il diritto di ospitare la Coppa del Mondo.

"Senza dubbio, sarà necessario apportare modifiche al nuovo programma di sviluppo del calcio in Russia", ha affermato.

BBC News: La rivoluzione del calcio russo scatena dibattiti feroci, di Konstantin Rozhnov


Installazione e manutenzione dell'erba di calcio artificiale

Articoli correlati sul calcio Erba artificiale